Saas Grund

Per i possessori della Wintercard della Repubblica libera della Vacanze sulle neve di Saas Fee, oltre all'utilizzo degli impianti di questa località turistica, esiste pure la possibilità di usufruire delle piste e delle stazioni di sci di  Saas Grund e Saas-Almagell, paese natio dell'ex stella dello sci alpino svizzero Pirmin Zurbriggen

E così, oggi, dopo aver già sfruttato, nel corso di questa annata,  lo "stagionale" sulle stupende piste di Saas Fee, si è deciso di approfittare dei caldi raggi di sole che accarezzano il resort di Saas Grund

Il comprensorio sciistico di Hohsaas, assolato e sempre innevato e che offre una vista  mozzafiato su ben 18 monti da quattromila metri,  è  composto da 2 cabinovie e 4 tra ancore e piattelli. Parte da1559 m.s.l.m e ad arriva ai 3142 di Hohsaas.

Per le discese, si può contare su 13 piste, in prevalenza rosse,  che permettono di carvare all'infinito visto che son belle ampie e con un fondo privo di imperfezioni che portano lo sciatore ad osare perché tanto difficilmente può sbagliare, anche se in alcuni tratti le pendenze obbligano ad avere comunque un buon controllo dello sci

Come d'abitudine, si arriva tra i primi al posteggio, il tempo  di salire con la cabinovia e, messi gli sci ai piedi, si parte 

Ma se, abitualmente, la prima discesa la si fa con con calma per cercare di assimilare al meglio i movimenti tecnici, oggi, scendendo da una Gletscher Rot tirata a lucido è stato impossibile, una volta trovato il ritmo, spezzare la girandola di curve e curvette che ci hanno condotto sino ai 2400 metri di Kreuzboden, ovvero il fulcro di questa stazioncina di sci

Di nuovo in gondola,  altra peculiarità di Saas Grund che offre in caso di giornate fredde di risalire restando sempre al caldo, si opta per una nuova discesa sulla stessa pista. Stavolta, con i muscoli più caldi, si aumenta il ritmo e la stessa si fa ancor più divertente 

Tornati su, si cambia sponda, è la volta della Weissmiepiste, altro pistone rosso, che si snoda su due tracciati. Optiamo per quello interno. Poco da dire, giù nuovamente  curvoni, ciò che mi porta a sfruttare al massimo tutto il raggio che offre il mio sci da GS

Di nuovo su, si scende sempre dalla medesima pista. Stavolta si prende la parte esterna. A differenza dell'altra, questa è un poco meno ripida ma più larga. Ciò permette di variare ancor più il raggio di curva, sino ad arrivare al muretto che, con un bel corto raggio, ci immette nello schuss finale che ci fa sembrare di essere alle ultime porte di un superG prima di tagliare il traguardo finale

Alla fine gran giornata di sci con più di 10000 metri di dislivello negativo la consapevolezza di aver scoperto  un posticino con fiocchi da alternare alla mia amata Saas Fee

E come sempre un plauso ai miei accompagnatori in attesa di rivederli presto assieme in occasione di nuove avventure sulla neve

Arrivederci a presto....

Commenti: 4
  • #4

    Nik (venerdì, 01 febbraio 2019 12:25)

    Gran bella sorpresa Saas Grund... grazie a tutti per l'ottima compagnia....

  • #3

    Fosco (domenica, 27 gennaio 2019 23:15)

    Grazie a tutti , bellissime discese ���������

  • #2

    Erni (domenica, 27 gennaio 2019 21:37)

    Giornatona come sempre in ottima compagnia

  • #1

    Willy (domenica, 27 gennaio 2019 21:19)

    .. ghem dai dentar...bravi tutti e grazie al nostro poeta che ci fa rivivere la giornatona ... alla prossima