L'estate a.... Natale

Si avvicina il Natale e con esso il primo grande esodo per le vacanze sulla neve, anche se, viste le temperature di questi giorni, più che andar a sciare verrebbe voglia di sdraiarsi spaparanzati su di una spiaggetta e godersi il tepore del sole prima di un rigenerante tuffo nelle cristalline acque della Melezza

Temperature anomale di uno strepitoso 2018 che ci ha regalato tanto caldo e sole e che costringe gli amanti dello sci a doversi accontentare delle poche piste aperte in questo periodo dell'anno solitamente ricco di neve 

Seppur vero che, avendo sottoscritto nuovamente lo stagionale a Saas Fee, che con le piste del Mittelallalin poste a 3500 m.s.l.m non pongono problemi particolari per scivolare sulla neve, oggi era l'occasione giusta per provare un altro comprensorio nelle vicinanze di casa

Ma naturalmente, il brutto tempo lo si becca nel week-end e così , dopo aver giocato il primo jolly meteorologico pochi giorni or sono, pure oggi, vista l'aria burrascosa che rantolava sopra le nostre teste, varcato il Passo ci è andata di lusso

Oggi l'attesa per raggiungere il Morenia, è stata allietata dai diversi voli d'elicottero che ci hanno offerto uno spettacolo pirotecnico grazie all''effetto delle polveri di neve provocate dal lancio di candelotti per mettere in sicurezza dal pericolo pericolo di valanghe che gravava l'area di svago degli amanti dello sport invernale

Raggiunte le piste, si parte in direzione della seggio del Morenia. Prime curve su uno strato di circa 8/10 cm di polverella bella pesantuccia adagiata si di un fondo duro e, da lì a poco, la prima sorpresa della giornata

L'impianto, seppur gira, è ancora chiuso per alcuni problemi tecnici. Ci tocca scendere a valle e risalire con le nuove cabinovie dello Spielboden. La voglia di anatra subito a valle non era molta, alla fine ci siamo ricreduti. Infatti questa è stata una delle migliori discese della giornata

Si prosegue girando un po su tutta la parte bassa del versante, quindi si decide di salire cambiando versante. E' la volta del Plattjen

Una pista deserta ci permette di carvare a meraviglia su di un fondo dalla pendenza non indifferente ma con un fondo tirato a lucido e con neve diretta. Troppo bello, tanto che si decide di rifare subito un altro giro

Si gira in largo ed in lungo tutto il comprensorio. Il caldo inizia a farsi sentire e la e neve patisce le temperature estive di...  questo strano Natale. Si  decide così che è giunta l'ora di archiviare un'altra memorabile giornata di sci d approfittarne per  Augurare a voi tutti un Buon Natale ed ottima fine 2018 sulle nevi  in attesa di uno strepitoso 2019 ricco di soddisfazioni e felicità 

Commenti: 2
  • #2

    Nik (giovedì, 27 dicembre 2018 12:50)

    Willy preparati che sabato andiamo....

  • #1

    willy (lunedì, 24 dicembre 2018 19:20)

    ...peccato non esserci stato...alla prossima, grandi Nik&Erny