Bosco e la sua polverina...

"... Era attesa e puntualmente è arrivata..." oppure "...Il Ticino si tinge di bianco, attesi da 15 ai 30 cm a basse quote..." con queste parole alcuni quotidiano o siti d'informazione online hanno  dato risalto all'annunciata perturbazione che ha toccato il nostro cantone negli scorsi giorni

e finalmente, seppur con meo intensità di quanto previsto, la neve è caduta rendendo questo inverno un poco più consono alla stagione, colorando di bianco i paesaggio che ci circonda

Se per noi amanti degli sport invernali, quanto sceso dal cielo era atteso da molto, per chi non ama la neve un bel casino si  riversato sulle vie di comunicazioni, così visti i problemi di traffico, ho deciso, per la prima volta in stagione, di voltare le spalle al mio amato Vallese  e concentrarmi su quanto può offrire il comparto sciistico di Bosco Gurin, nell'Alta Vallemaggia

E così, partito come d'abitudine di buon ora  e raggiunta senza particolari problemi la località walser ricoperta di soffice fiocchi di neve, eccomi pronto a calzare dei comodi scarponi per finalmente tornare a sciare su pendii ricoperti di neve fresca, seppur con qualche timore visto l'infortunio subito lo scorso inverno

Immersi in un mare di nebbia, si sale subito sino punto più alto del comprensorio,  per una prima discesa di riscaldamento che, complice la poca vista  e   le nevicate della notte appena passata, seppur scesa in pista, si rivelerà comunque divertente

Giunti a Grossalp, si decide ci continuare sino a valle e, beneficiando di uno squarcio di luce, si lascia la pista per buttar là qualche corvetta  in un pendio intonso di polvere per questa prima discesa  hors-piste di questa stagione

la quale mi ha trasmesso delle strane  sensazioni, dovute forse al fatto di aver trovato neve pesante e  non la poverella che mi sarei aspettato , ciò che comunque non mi ha privato di godere  appieno  di questo primo assaggio di neve fresca 

la giornata è proseguita girando tutto il comprensorio con ottime discese sia dentro che fuori pista, un continuo sali-scendi senza sosta

interrotte unicamente da una inusuale sosta per il sottoscritto all'ora di pranzo. Ad attenderci una gustosa fondue di formaggio che ha allietato questa giornata di sci trascorsa sulle nevi di casa

Ultime discese prima di porre termine ad un giornata di sci  passata in ottima compagnia, nell'attesa di nuove ed emozionanti sorprese che questa stagione ci potrà ancora riservare....

Commenti: 4
  • #4

    claudio (lunedì, 04 febbraio 2019 13:57)

    se arriva la fioca giusta ….fondue (e pause) solo dopo le 16,30 .
    Sempre divertente sciare con voi
    alla prossima

  • #3

    Nik (lunedì, 04 febbraio 2019 12:15)

    certo Fosco... lo san tutti che siamo dei BRAVI ragazzacci....

  • #2

    Fosco (domenica, 03 febbraio 2019 19:51)

    Siamo stati bravi ���, grazie Nik

  • #1

    Willy (domenica, 03 febbraio 2019)

    Obiettivo raggiunto senza correr troppi rischi mantenendo alto il divertimento, bona lì...