Belalp

Per questo fine settimana, si decide di cambiare località e lasciare così il mio amato  Saas Fee, per una giornata di svago comunque sempre in terra vallesana

Si decide così di partire per Belalp, piccolo comprensorio sopra Briga, ai piedi del Sempione. 

Parcheggiata l'auto a Blatten, con la nuova comoda ovovia raggiungiamo in un attimo le piste da sci e di seguito, servendoci di una delle 2 seggiovie presenti, iniziamo a salire in quota per le prime discese di giornata

Belalp è da considerarsi un grosso alpeggio, su di una balconata tutta esposta al sole con paesaggi da favola. Devo comunque ammettere cheper me non è la "prima volta", ci sono infatti già stato in occasione della famosa  ed annunciata fine del mondo del 2012, ma in quell'occasione per una strepitosa giornata di freeride

Prime discese condizionate da una nebbiolina che ci impedisce di gestire al meglio il fondo reso un poco sconnesso  dallo poca neve e per l'occasione non battuto alla perfezione. Nessun problema comunque, giunti a valle i muscoli sono belli tonici per affrontare al meglio la giornata 

Con la moderna seggiovia a 6 posti , si risale sino allo Schönbiel per poi proseguire, su vetuste ancore, verso l'Hostock sito a 3112 metri di quota da dove sarà possibile ammirare ben 17 Quattromila tra i quali il Cervino, il Dom ed il Weisshorn

Sarà un susseguirsi di sali e scendi, si gira in lungo ed in largo tutto il comprensorio godendoci appieno il sole che finalmente ha fatto capolino, regalandoci immagini straordinarie ogni qualvolta, salendo per riprendere quota, gettiamo lo sguardo dietro di noi

Approfittando di una sosta caffè dei soliti noti, approfitto di risalire nuovamente sino all'Hohstock e, grazie al tunnel aperto, si decide di scendere dalla Roti Blatte. Ad attenderci, una stupenda discesa in neve fresca, che finalmente riesco a fare visto che nelle altre occasioni che sono stato qua, l'ho sempre trovata chiusa 

Piano piano, come ci ha lasciato, riappare la nebbia, la visibilità si fa sempre più scarsa, si decide per un'ultima discesa, prima di raggiungere la cabinovia, che ci porterà a valle. Un'altra stupenda giornata trascorsa in ottima compagnia è volata via

Ma le sorprese non sono ancora terminate, infatti, un bus che ha preso fuoco sul passo del Sempione, ci obbliga a servirci della navetta che da Briga ci conduce ad Iselle. Per fortuna l'allerta chiusura valico è stato revocato, ancora molte trasferte in terra vallesana ci attendono.

Commenti: 2
  • #2

    Paolo (lunedì, 14 gennaio 2019 08:48)

    Bellissimo Belalp sia d'inverno che d'estate. Bravi

  • #1

    willy (domenica, 13 gennaio 2019 20:46)

    ...io c'era
    ...altra giornatona
    ...grazie Nik