Bob Run - St. Moritz

Week-end diverso dal solito. Sempre passato sulla nostre amate montagne, ma stavolta, invece della neve, abbiamo giocato con il ghiaccio.

Trasferta nel canton Grigioni e meglio nella località dei VIP’S  e meglio a Sankt Moritz, per vivere un’emozione che ognuno di noi, sin da bambino ha sognato un giorno o l’altro di realizzare

Partenza di buon mattino per evitare il traffico dei vacanzieri che si dirigono verso le stazioni di sci per questa settimana di vacanze di carnevale, che seppur povere di neve, come di consuetudine saranno prese d’assalto degli amanti delle sci e dello snowboard. Oggi sarà una giornata meravigliosa per mettere gli sci ai piedi, nessuna nuvola all’orizzonte, temperatura sopportabile e con il cambio clienti, piste sicuramente deserte

Ma non per noi. Dopo una pausa caffè e  nussgipfleli a Savognin ci si dirige verso la Oliympia-bobrun di Celerina.

Bello ricordare come questa è l'unica pista di bob al mondo ad essere realizzata in ghiaccio naturale ed è uno dei motivi che la pista normalmente è aperta a partire da dicembre e sino ai primi di marzo.

Dopo aver parcheggiato nei pressi dell’arrivo, usufruendo dei servizi di una navetta adibita al trasporto dei bob, abbiamo raggiunto il punto di partenza. Come bravi scolaretti, ci siamo annunciati alla reception, firmato lo svincolo di responsabilità, preso il numero di partenza e siamo corsi fuori a curiosare i preparativi degli equipaggi ancora impegnati nelle ultime battute della gara in corso.

Le speaker intento a comunicare gli ultimi nomi dei vincitori di giornata, che sullo schermo gigante già figurano le griglie di partenza per le discese dei “Gästefarher”. Noi saremo gli undicesimi a scendere. Iniziamo i preparativi prima della partenza, sottocasco, casco… e dove piazzo la Gopro?????

Ci siamo, ci fanno accomodare a bordo del missile… 3.2.1 e viaaaaaa…. Si parteeeeee….

Indescrivibili le emozioni che si vivono a bordo del bob, una figata pazzesca… unico neo la durata della corsa, solamente 75 secondi, ma possiamo assicurare di adrenalina pura, condita da un fattore di divertimento massimo se pensiamo che la velocità massima toccata sfiora i 135 km/h e la forza centrifuga è di 4,5 G. Grandiose le sensazioni provate affrontando la leggendaria parabolica chiamata “Horse Shoe” sembrava non finire mai… sensazione di goduria pazzesca

E cosi passata l’euforia della discesa appena terminata, raggiungiamo le nostri consorti e via di corsa a fare gli sboroni per il centro del paese. In giro ancora i segni dei mondiali di sci appena terminati, anche se in cuor mio, mi chiedo come abbiamo fatto a gareggiare vista la scarsità di neve presente. Un plauso agli organizzatori che di sicuro avranno fatto salti mortali.

Dopo aver girovagato un po per le stradine del nucleo e sorseggiato una birra locale, si lascia la “capitale” del lusso per una capatina verso il lago gelato dove all’indomani è prevista la famosa “White Turf”, corsa che abbina l’equitazione allo sci. Ci spostiamo verso Sils Maria dove, in una tipica giornata primaverile bisogna decidersi se gustarci il pranzo in terrazza oppure in un’accogliente saletta all’interno del ristorante

E’ giunta l’ora di tornare verso casa. Ammirando un paesaggio da fiaba lungo il passo dello Julier, ci indirizziamo nuovamente verso Savognin per una sosta al volo a salutare un amico che da molto tempo non vedevo. Un caffè, una pacca sulle spalle ed il viaggio continua

Siamo ormai arrivati agli sgocciali di questa giornata trascorsa diversamente dal solito, come sempre in ottima compagnia e che grazie ai nostri amici biker ci ha regalato mille e più emozioni.

 

Commenti: 6
  • #6

    Nick (venerdì, 03 marzo 2017 20:15)

    Da provare Cef & Fabri

  • #5

    Cefacola (giovedì, 02 marzo 2017 23:32)

    È bello vedere che avete potuto godere di una sensazione nuova, spero che vi resti per sempre questa bella emozione.
    Alla prossima ��

  • #4

    Nick (giovedì, 02 marzo 2017 20:15)

    Dicono che invecchiando si torna bimbi.... noi siamo sulla buona strada Willy....

  • #3

    fabri (giovedì, 02 marzo 2017 20:12)

    beh tutto quanto si sognava sin da bambino .... sensazioni uniche imnagino

  • #2

    Willy (martedì, 28 febbraio 2017 18:34)

    Io c'ero....Grande giornata x suggellare la fine del nostro anno del 50.mo....questione di giorni e saranno 51..

  • #1

    Paolo (martedì, 28 febbraio 2017 11:46)

    Vedo che non ti fai mancare proprio nulla, bravo!!