L'anno 2015 per i più sarà ricordato come anno che, malgrado i grandi proclami avuti nel corso dell'autunno 2014, è stato uno dei più avari di neve (almeno sino ad oggi) degli ultimi 20 anni.... 
In molti, infatti, non hanno ancora potuto assaporare le gioie che il nostro sport può regalare... ma noi per noi che, malgrado un inverno avaro di candidi fiocchi, abbiamo potuto toglierci le nostre belle soddisfazioni... anche se, forse, ancora ci manca  la ciliegina sulla torta, ma che grazie alle abbondanti nevicate di questi ultimi giorni piano piano si avvicina...

 

 

Visti i quantitativi di neve scese nelle ultime 24 ore, si poteva rischiare di andare incontro ad un Big Powder Day, ma viste le condizioni non ottimali diramate dai vari bollettini valanghe , è stato  più saggio andar a cercar "fastidi" conservativi  - come li chiama un mio caro amico - che leccarsi poi le ferite...

e così eccoci tornati nel nostro parco giochi naturale. Finalmente ho potuto provare il mio nuovo giocattolino che ben si addice con i colori da me scelti per questa stagione... dopo aver avuto modo di saggiare le sue doti  di arrampicatore, oggi è giunto il momento di vedere come di districa tra larici ed abete che tante gioie ma soprattutto dolori mi hanno regalato nel corso della passata stagione.... 

Vi starete chiedendo come è andata.... Bene vi rispondo... anzi molto bene. Le prime discese, eseguite un po sul chi va là  visti i ricordi ancora freschi nella mia mente legati ad un amore mai sbocciato attorno ad un abete rosso...

è stato presto dimenticato, forse grazie ad un salto di roccia non programmato ma che mi ha lasciato a bocca aperta per l'atterraggio quasi perfetto e morbido, che mi ha fatto assaporare il comfort dei miei Panterra che nonostante il nome mi hanno fatto stare in piedi alla grande, come pure grazie ai consigli sempre preziosi distribuiti nei momenti critici dal mio mentore del "fuoripista"

è stato un susseguirsi di discese e risalite che in un batter d'occhio ci ha portato alla fine di una fantastica giornata trascorsa su delle nevi che se fino a ieri ogni tanto incutevano in me un certo disagio... oggi sono state una valido alleato per permettermi finalmente di comprendere perché questo posto che non esiste è tanto ambito dai freerider locali....

Arrivederci alla prossima puntata...

Commenti: 4
  • #4

    Nick (martedì, 20 gennaio 2015 15:37)

    con tanto di ostacolo superato al volo Davide bhuahahahaha

  • #3

    Davide (martedì, 20 gennaio 2015 13:46)

    Bravo Ringhio! Percorso netto stavolta ;)

  • #2

    Ale (martedì, 20 gennaio 2015 13:23)

    ciao Nick sempre in giro a sciare. Dai che tra poco si ricomincia a macinar km. A presto
    Ale

  • #1

    Fabri (martedì, 20 gennaio 2015 08:01)

    Che spettacolo!!!

    Complimenti Nick per le foto e la scelta di posti sciistici