Pila (Aosta)


Quota min/max (mslm):

1765 (Partenza seggiovia Chamolè) - 2705 (Arrivo seggiovia Couis 1)

 

Skipass

La stazione sciistica di Pila fa parte della SISKI, per cui è possibile utilizzare plurigiornalieri validi per più stazioni della Valle d'Aosta, per le tariffe si rimanda a questa pagina: http://www.pila.it/vacanze/skipass/t...-skipass-pila/ che presenta anche un pratico calcolatore che tiene conto delle tariffe in prestagione, alta stagione, fine stagione.

 

Collegamenti sci ai piedi

Non vi sono collegamenti né sci ai piedi, né tramite skibus con gli altri comprensori valdostani.

 

Accesso

Accessibile molto facilmente dall'autostrada A5 da Torino, Milano, Genova. Si esce ad Aosta Ovest e si seguono le indicazioni (ben segnalate) sulla Statale, per la partenza della telecabina Aosta-Pila, sita proprio dietro la stazione ferroviaria. Qualora la telecabina fosse chiusa per qualche motivo, conviene uscire ad Aosta Est, e proseguire sulla strada regionale in direzione Pollein-Charvensod-Pila (circa 17 km di strada in salita, e 1300 metri di dislivello). Mentre, se si è ormai dinanzi alla partenza della telecabina, si seguono le indicazioni per Gressan e da qui verso Pila.

 

Parcheggi

Nell'area della partenza della telecabina di Aosta, è presente un ampio parcheggio gratuito (si consiglia comunque di arrivare entro le 8,00 il sabato e i festivi, onde evitare di parcheggiare in un punto non vicinissimo e per evitare la coda alle casse, nei giorni di maggior afflusso si può fare oltre un'ora di coda alla biglietteria per lo skipass). In quota a Pila diversi sono i parcheggi gratuiti: Il primo entrando in paese si trova sotto la stazione a valle della seggiovia Chamolè; un secondo ampio parcheggio lo si trova nei pressi della biglietteria a monte, a 1800 m di quota; il terzo ampio parcheggio si trova oltre il tunnel nei pressi della partenza della funivia Gorraz-Grand Grimod e della seggiovia Leissè.

 

Descrizione del comprensorio

Inserita in una conca esposta a nord, consta di 70 km di piste di varia pendenza, lunghezza media, e per la sua particolare posizione è abbastanza protetta dal vento (rispetto agli altri comprensori valdostani), per lo più presente sulle creste.

 

PRO

Battitura piste accurata, fondo per la maggior parte delle piste regolare, l'esposizione a nord fa sì che la neve si conservi bene, e la conformazione della conca fa sì che in caso di avverse condizioni meteo sia tra le ultime delle stazioni sciistiche valdostane a chiudere.

 

CONTRO

Eccessivo affollamento nel fine settimana e nei festivi

Parco impianti da rinnovare, specie nella zona del Couis/Grimondet

Dal Ticino è un poco distante calcolare 2h45

 

PIACE A

sciatori in settimana che amano tirare belle curve

 

NON PIACE A

Chi scia di domenica

Chi vuole tanti km di piste, impianti veloci, piste molto lunghe

 

Una giornata a ......

Il consiglio è quello di arrivare presto la mattina, per godersi al meglio le piste intonse. Dalla Chamolè partono 3 piste, la 1 abbastanza tranquilla ma bella perchè interamente nel bosco, la n°2 rossa, Du Bois (anche questa nel bosco, come dice il nome) e intitolata a Renato Rosa, un susseguirsi di muri con le giuste pendenze per tirare bei curvoni, la n°3 Gorraz detta anche dei Fagiani, con un primo muro abbastanza pronunciato. Anche dalla seggiovia Leissè partono delle piste di media lunghezza dove si possono tracciare dei bei binari. Chi cerca le piste più tecniche, prenderà le due (vecchie e lente) seggiovie dei Couis. Dalla seggiovia La Nouva partono piste dalla pendenza medio/facile.

Da un punto di vista panoramico, Pila è un vero e proprio balcone verso nord, la cui vista spazia dal monte Bianco (visibile da quasi tutto il comprensorio), passando per Dente del Gigante e Grandes Jorasses, fino al Cervino e i tre Breithorn (visibili per lo più dall'arrivo della seggiovia Chamolè), mentre al centro, oltre l'abitato di Aosta, è ben riconoscibile la mole del Grand Combin. Dalla cresta dei Couis in direzione sud/est è riconoscibile la valle di Cogne, mentre verso sud/ovest si è dinanzi alla Grivola (3969 m).

 

Piste per principianti

A Pila è presente un'area baby park, nei pressi della partenza della funivia Gorraz-Gran grimod, che ben si presta per iniziare a muovere i primi passi in assoluto sugli sci, mentre la zona all'arrivo della vecchia funivia, servita dalla seggiovia Grimod, molto ampia e dalla pendenza rassicurante, è l'ideale per cimentarsi nelle sequenze a spazzaneve e il successivo impostare le sequenze di diagonali a sci paralleli. In definitiva, è una località molto adatta per iniziare la pratica dello sci.

 

Possibilità di fuoripista

Per iniziare la pratica, si prestano molto bene i prati di Grimondet, dalle pendenze dolci e ondulate, situati nella radura presente a valle della partenza della seggiovia Couis2 (vedi immagine sotto), è possibile fare del bordopista nella zona servita dalla seggiovia La Nouva, mentre gli sciatori più bravi ed esperti possono cimentarsi nei boschi della parte alta della seggiovia Grimondet (fare attenzione al ripido tratto uscendo a sinistra della seggiovia, e che si trova sulla propria destra, è bene evitarlo), mentre i fuoripista in zona Couis sono da valutare molto attentamente in quanto il rischio di scarica è concreto, tant'è che in caso di forti nevicate le seggiovie dei Couis rimangono chiuse e i loro pendii successivamente bonificati tramite gaz-ex.

Purtroppo quello che era il fuoripista più bello di Pila, quello della Platta de Grevon, è stato compromesso dalla realizzazione di una nuova pista (la 27) cui vi si accede per mezzo di un tapis roulant sito in cima al Couis 1. Chi è provvisto di pelli di foca, può salire alla Pointe du Drinc. Ancora per poco, però... perchè è prevista la sostituzione dell'impianto del Grimondet con uno nuovo che avrà una nuova e diversa stazione di monte verso la Pointe du Drinc.

 

Apres ski

Chi è salito tramite telecabina da Aosta, deve tenere presente che deve obbligatoriamente prendere la telecabina entro le ore 17 per scendere ad Aosta, perchè a quell'ora chiude! Questa circostanza limita un po' le possibilità di Apres-Ski in quota, ma è comunque possibilissimo poi rifarsi ad Aosta città

 

 

Altre informazioni utili

Per le forchette più esigenti, è d'obbligo il pranzo al rifugio La Societè, mentre chi cerca un buon rapporto qualità-prezzo può servirsi all'Hermitage, come pure anche al bar La Nouva. Segnalo anche il rifugio Lo Baoutson, sito all'incrocio della Grimod con Grimondet e nei pressi della partenza del Couis2. Fino a un paio di stagioni fa, era eccellente il cappuccino del Baraka, sito nei pressi della stazione di monte della seggiovia Chamolè.

 

Presente uno snowpark con salti anche di una certa entità appena sotto la stazione di monte della funivia, a lato del tratto finale della Grimod.