Stallone (Cardada)

Dopo la Corona dei Pinci e la risalita all'Alpe di Neggia per goderci il nuovo Carbon Trail - di cui purtroppo non ho documentato nulla vista la foga di provare il nuovo percorso, mancava all'appellao solamente la risalita allo Stallone per completare il trittico locarnese dei sentieri più conosciuti in loco

Partenza da casa di buon'ora visto che oggi il tempo a disposizione non è molto e, sorpresa,  si pedala sotto una cupola grigia che ha mantenuto al suolo una temperatura non troppo mite che permetterà di affrontare al meglio la lunga salita che oggi mi terrà compagnia per gran parte del giro

Qualche chilometro di riscaldamento seguendo la sterrata che costeggia la Melezza sino a Losone, un saluto al volo al mecca Claudio incrociato per strada, e già si inizia puntare le ruote verso l'alto. Primi assaggi di salita molto dolci sino ad Orselina, da dove seguendo le indicazioni di Svizzera Mobile, e meglio del percorso 397, si inizia a far sul serio. Da qui in avanti la salita inizierà a farsi più interessante

Giunti a Monte Bré si approfitta di una delle poche fontane poste sul percorso per fare il pieno di acqua, anche perché da qua in avanti, ad aspettarci, pur con un stupenda vista sulle Centovalli, c'è un tratto ripido,  che comunque non molto lungo e che si superaerà abbastanza facilmente e senza particolari patemi d'animo

Orami ci siamo, ancora qualche migliaia di metri su asfalto e poi si entra nella natura e seguendo alcuni sentieri molto ben curati si sbuca all'alpe Vegnasca

 il grosso è fatto da qui in avanti tutto sarà una passeggiata, non ci resta che ammirare il magnifico paesaggio che ci separa dalla "Croce" dello Stallone, indossare le protezioni e via.... 

ad aspettarci  un singletrail che scorre veloce sino in Val Resa, si attraversano delle belle serpentine sino a quando, uscendo dal bosco, si raggiungerà nuovamente la strada che con una bella discesa con vista lago ci porta al piano

naturalmente i local's non ne usufruiscono,  optando per il più pratico e divertente sentiero delle capre per poi proseguire verso il famoso ponte romano ed infine raggiungere Locarno per mezzo delle scalinate che da Orselina ci portano  in Piazza Castello

Ricordo che, in alternativa, è possibile, usufruendo della funivia che in soli 5 minuti sale dai 395 ai 1'340 m.s.l.m, raggiungere Cardada e da qui con un modesto dislivello, spostarsi sino alla Capanna dello Stallone dar via al segmento che dalla Val Resa porta al piano e che permette a tutti di non rinunciare a questo fantastico panorama

Commenti: 3
  • #3

    fabri (venerdì, 25 agosto 2017 11:45)

    la vista è sempre mozzafiato

  • #2

    willy (sabato, 29 luglio 2017 23:55)

    È sempre un gran bel giro che regala molte soddisfazioni...alla prossima Nic

  • #1

    fabri (sabato, 29 luglio 2017 12:49)

    panorami stupendi