A spasso per Cuasso...

E così dopo aver rotto il ghiaccio con la prima uscita stagionale in formato "famiglia", da questa escursione si inizia, sempre e comunque nello spirito dei freeasy, ad aumentare un poco le difficoltà che andremo a trovare nei percorsi che man mano andremo ad offrire a chi assieme a noi, vuole condividere la voglia di scoprire nuove località in sella alla propria bicicletta

Il nostro Willy ha pensato bene di prendere contatto con gli amici della Valceresiobike ed aver trovato in Ciccio (ed io da oggi mi faccio chiamare lo smilzo!!!)  oltre ad una gran persona, una guida eccezionale, che ci ha portati alla scoperta dei trail di Cuasso al Monte

Partiti con un leggero ritardo sulla tabella di marcia, prima di affrontare le fatiche di giornata, non poteva mancare l'usuale dose di caffeina che, oltre a teneri svegli, ci ha dato la carica giusta per affrontare la salita che in poco più di un'oretta abbondante, ci ha fatto superare per la prima volta in questa la stagione un dislivello positivo di 700 m.

Seppur vero che non si è trattato di un gita troppo impegnativa, abbiamo affrontato una bella salita molto pedalabile  dapprima su asfalto e poi sterrato, che ha portato in quota sino a Pianbello.

Finalmente è giunta l'ora di scendere. Ad attenderci una lunga e curata discesa su trail da enduro con magnifici punti panoramici sul Ceresio che ci riporterà valle. Sentieri molto belli con alcune insidie da non sottovalutare, ma tutto sommato, seppur consigliate almeno protezioni leggere, adatto a tutto il gruppo tanto che il nostro James, alla sua prima uscita "enduro" si comporterà più che egregiamente su ogni singolo passaggio di giornata

La gita è quasi terminata, il tempo di ammirare il panorama sul lago di Lugano che si trova proprio sotto di no, l'ultimo sforzo di giornata che che comprende una salitella di di un paio di km e via, verso il punto di partenza, percorrendo la bellissima pista enduro "Happy" con saltini e sponde, che ci condurrà all'agriturismo cascina per il meritato pranzo.